Home page
Home | Newsletter | Link | Info e contatti | Mappa del sito | Crediti
English version
Associazione Culturale Tonino Guerra Tonino Guerra Attività dell'Associazione Culturale Tonino Guerra  I musei di Tonino Guerra Gli eventi dell'Associazione Culturale Tonino Guerra Comunicati e rassegna stampa
       
        Home Tonino Guerra Opere: Letteratura Teatro: Introduzione  
 
  A pechino fa la neve, Ed. Maggioli   Il teatro

Con A Pechino fa la neve (Maggioli Editore 1992) Tonino Guerra vince il Premio Pirandello ma la sua attenzione per l'azione scenica non si sviluppa immediatamente. Dall'incontro con alcune compagnie teatrali, come la Compagnia delle Briciole guidata al tempo da Letizia Quintavalle, nascono lavori che girano nei teatri della regione. Hanno successo, in particolare Il grande racconto, tratto da una narrazione orale registrata di Tonino Guerra, perché la sua poesia si presta ad essere portata in scena con l'ausilio del dialetto e della evanescenza fiabesca delle sue immagini. Per Guerra si avvia sempre più il tempo del teatro. Scrive uno dopo l'altro copioni di grande impatto: La casa dei giardini interni, che viene pubblicata nel 1994 sulla rivista Sipario e poi messa in scena. Su Sipario in un'intervista dichiara "Nel teatro occorre sempre l'idea di un pubblico, cioè il lettore, l'ascoltatore, che completi quello che l'autore semplicemente annuncia. Noi abbiamo un gran bisogno dell'apporto di chi guarda". Segue Lo specchio delle farfalle, che viene pubblicato da I Quaderni del Battello Ebbro nel 2002. Nella stessa collana di saggi e testi teatrali nel marzo del 2000 avevano già stampato una raccolta di racconti, Bagonghi, tra cui appare anche un altro copione, questa volta scritto più per strutturare un qualcosa che ha a che fare con il teatro-danza, si intitola Il fuoco di Parigi. Scrive poi L'albero dei pavoni (Stamperia d'Arte GF).
In vari teatri in Italia, da Roma, ad Ancona, a Bologna si mettono in scena i suoi testi. Nascono spettacoli di cui parla la critica, che passano in qualche caso anche da Santarcangelo, nell'ambito dell'International Theatre Festival, da Pennabilli, nella stagione del Teatro Vittoria, restaurato di recente e arricchito con grandi pitture del maestro e con i suoi suggerimenti.
Mentre un gruppo di Iesi, Teatroluce, gira per l'Italia con A Pechino fa la neve, il poeta insiste con loro e con altri attori a ricercare un nuovo modo di fare teatro, di occupare lo spazio scenico puntando l'attenzione su un teatro di parola.
Il suo è una sorta di teatro narrato, illuminato da piccoli interventi scenografici, una luce, un rumore, una tenda. Poco spazio all'allestimento della scena e molto spazio alla parola, che è suono, musica, immagine. Lo chiama "Teatro di lettura" e guarda caso anche con esso anticipa i tempi di quel fortunato filone teatrale che prenderà corpo tra non molto. I vari Baricco, Marco Paolini, Marco Baliani, Ascanio Celestini, hanno aperto una strada che Guerra aveva già intrapreso e che più volte ha cercato di far intraprendere a un teatro o a uno spazio incapace o impossibilitato a ospitare i grandi staff di compagnie di giro.
A Roma nell'ottobre 2003 al Teatro dei contrari va in scena Lo specchio delle farfalle.
Un altro lavoro viene messo in scena nel 2004 da Il Teatro Ridotto di Bologna, Farfalle è anche il pretesto per un incontro sul teatro a cui il poeta partecipa accanto all'autore e regista Eugenio Barba e a Sergio Cofferati, l'amico ora sindaco di Bologna.
Ne nasce un confronto su teatro e politica che elettrizza il pubblico e fa parlare la stampa. Non era nuovo a Guerra il tema del dibattito, a Santarcangelo durante il Festival del 2003, si era confrontato nuovamente con Cofferati. Poesia e lavoro il titolo dell'incontro tenutosi in una piazza Ganganelli gremita e attenta. E la sua parola era già stata presa a prestito dall'amico per mandare messaggi di solidarietà e di pace nelle grandi adunate sindacali.

Tratto da "Tonino Guerra - Il sorriso della terra"
di Rita Giannini

Ed. Veronelli, 2006
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Biografia
  Galleria immagini
  Opere:
  Letteratura
  Arte
  Costume
  Bibliografia
  Filmografia
  Luoghi Guerriani:
  Santarcangelo di Romagna
  Pennabilli
  Roma
  Russia
  Luoghi della poesia
  Spot tv
  Premi e riconoscimenti
  Dicono di lui:
  85 pensieri
  Pubblicazioni
  Documentari
versione stampa
Sito realizzato con la collaborazione di  
 
Associazione | Tonino Guerra | Attività | Musei | Eventi | Area stampa
© 2007 - Associazione Culturale Tonino Guerra - Via dei Fossi, 4 - 47864 Pennabilli RN - CF 92035480414