Home page
Home | Newsletter | Link | Info e contatti | Mappa del sito | Crediti
English version
Associazione Culturale Tonino Guerra Tonino Guerra Attività dell'Associazione Culturale Tonino Guerra  I musei di Tonino Guerra Gli eventi dell'Associazione Culturale Tonino Guerra Comunicati e rassegna stampa
       
        Home Tonino Guerra Luoghi Guerriani: Santarcangelo di Romagna  
 
  Via Verdi, Santarcangelo di Romagna   Santarcangelo di Romagna

Antonio Guerra nasce Santarcangelo di Romagna 16 marzo del 1920. E il più piccolo dei quattro figli di Penelope Carabini e Odoardo Guerra. L'altro maschio, all'anagrafe Odoardo, a rinnovare il nome del padre, detto Dino, ha nove anni più di lui, Maria quattordici e Guerrina tredici. La sorella Maria racconta che Antonio, alla nascita, pesa sei chili e ha già i denti.
Tutti lo chiameranno Tòni.
Lui si farà chiamare Tonino, così firmerà la sua prima sceneggiatura e i libri dal '64 in poi.
Le strade della sua città sono bianche e polverose, attraversate dai birocci, come quello della sua famiglia che vive di commerci. Vende carbone, che va a prendere in montagna, dove porta frutta e verdura. L'infanzia la trascorre in via Verdi, appena dietro la piazza grande, intitolata al Papa Ganganelli che a Santarcangelo ebbe i natali, dove si tiene il mercato settimanale e si fa festa durante le fiere.
La fiera degli uccelli a settembre e quella dei "becchi" a novembre, festa di San Martino, ereditate dall'antichità a segnare significativi passaggi stagionali, profumati di trasgressioni e aperti alle fantasmagorie del mondo.
Orsi e mangiafuoco, scimmie spelacchiate e cantastorie popolano la piazza dedicata a Clemente XIV, dove alla sua gloria venne innalzato il grande arco.
Al pomeriggio per strada, c'è la donna che vende le pere cotte, unte di caramello, tenendole in un padellone in bilico sulla testa.
Il piccolo Guerra ne va ghiotto e quell'immagine di donna lo accompagnerà sempre.
La madre è molto devota, serve messa alla Chiesa del Suffragio, di fianco all'ospedale, e recita il rosario e il latino.
Per il figlio è una "cantilena" e lui è anche consapevole che Penelope non ne conosce il significato. Alla sua domanda però la madre risponde: "Io non capisco ma lui lassù sì".
In via Verdi c'è l'osteria ad Pirul da cui giungono arie d'Opera e dove si gioca a bocce, che spesso vanno a sbattere contro la porta di casa Guerra: è un rumore che tiene compagnia e muove la fantasia del piccolo Antonio.
Ma ha anche un'altra caratteristica: è abitata da tanti giovani che trovano ben presto la strada comune dell'arte. Diventa una fucina in cui emergono i talenti del poeta, del pittore, del maestro del ferro. Si chiamano Antonio Guerra, Federico Moroni, Giulio Turci, Alfonso Giorgetti. [...]


[...] si sposa, con una giovane originaria di Savignano sul Rubicone, si chiama Paola Grotti e ha vent'anni. Le nozze si celebrano a San Marino il 10 gennaio del 1952. Il fidanzamento, forse per via della giovane età della sposa, come Guerra rammenta, non è stato subito facilitato ma il matrimonio arriva con i dovuti consensi, compreso quello di uno zio della sposa che è un importante prelato. [...]


[...] Nel '58 nasce Costanza, la figlia avuta dalla moglie Paola e, nell'ottobre di tre anni dopo, è il 1961, arriva Andrea, il secondogenito.
A Santarcangelo con la sua famiglia abita in via Antimino divenuta poi via Togliatti, al numero 108. È in aperta campagna, non lontano dall'antichissima pieve romanica. Il casolare che recupera è ampio con tanto terreno intorno e una dépandance. In città tutti trovano la scelta più che bizzarra, in realtà Guerra percorre di gran lunga i tempi di un interesse per la campagna e il mondo agreste che tarderà a venire. [...]


Tratto da "Tonino Guerra - Il sorriso della terra"
di Rita Giannini

Ed. Veronelli, 2006
 
Via Verdi, Santarcangelo di Romagna
 
Piazza Ganganelli, Santarcangelo di Romagna
 
 
 
 
 
 
 
  Biografia
  Galleria immagini
  Opere:
  Letteratura
  Arte
  Costume
  Bibliografia
  Filmografia
  Luoghi Guerriani:
  Santarcangelo di Romagna
  Pennabilli
  Roma
  Russia
  Luoghi della poesia
  Spot tv
  Premi e riconoscimenti
  Dicono di lui:
  85 pensieri
  Pubblicazioni
  Documentari
versione stampa
Sito realizzato con la collaborazione di  
 
Associazione | Tonino Guerra | Attività | Musei | Eventi | Area stampa
© 2007 - Associazione Culturale Tonino Guerra - Via dei Fossi, 4 - 47864 Pennabilli RN - CF 92035480414