Home page
Home | Newsletter | Link | Info e contatti | Mappa del sito | Crediti
English version
Associazione Culturale Tonino Guerra Tonino Guerra Attività dell'Associazione Culturale Tonino Guerra  I musei di Tonino Guerra Gli eventi dell'Associazione Culturale Tonino Guerra Comunicati e rassegna stampa
       
       › Home Tonino Guerra Filmografia Ginger e Fred  
 
  Immagine non disponibile   Ginger e Fred

Anno
1986

Durata
125

Origine
Francia, Germania, Italia

Colore
C

Genere
Commedia

Produzione
Pea (Roma) - Revcom Films (Paris) - Stella Film (Munchen)

Distribuzione
Istituto Luce Italnoleggio Cinem. - Ricordi Video, Vivivideo, Panarecord

Regia
Federico Fellini

Soggetto
Federico Fellini
Tonino Guerra

Sceneggiatura
Federico Fellini
Tonino Guerra
Tullio Pinelli

Attori
Giulietta Masina - Ginger
Marcello Mastroianni - Fred
Franco Fabrizi - presentatore tv
Ezio Marand - l'intellettuale
Toto Mignone - Toto
Jacques Henry Lartigue - frate volante
Martin Maria Blau - aiuto regista
Antoine Saint Jean - assistente
Augusto Poderosi - travestito
Frederick Von Ledebur - l'ammiraglio
Gianfilippo Ascione
Salvatore Billa
Francesco Casale
Elena Cantarone
Elisabetta Flumeri
Ginestra Spinola
Barbara Scoppa
Franco Alpestre
Federica Paccosi
Stefania Marini
Cosimo Chiusoli
Claudio Ciocca
Sergio Ciulli
Antonino Iuorio
Frederich Thun

Fotografia
Tonino Delli Colli
Ennio Guarnieri

Musiche
Ennio Morricone
Nicola Piovani

Montaggio
Nino Baragli
Ugo De Rossi
Ruggero Mastroianni

Scenografia
Dante Ferretti

Costumi
Danilo Donati

Trama
Poco più di quaranta anni or sono, Amelia Bonetti e Pippo Botticella si erano fatti una certa fama, ballando il "tip tap" nei locali di avanspettacolo. Con il nome d'arte di "Ginger e Fred", ripagavano, su scala ovviamente ben più modesta, le frenesie del pubblico per i due grandi ballerini d'oltre Oceano: Fred Astaire e Ginger Rogers. Sposatasi e rimasta vedova lei in una cittadina del Nord e vivacchiando lui alla meglio, essi si erano persi di vista, ma ora la TV nazionale li ha fortunosamente ripescati, proponendo ai due sessantenni soci di un tempo di inserirli in un nuovo, grandioso spettacolo televisivo, a testimonianza di una stagione e di un'atmosfera passate. Pippo ed Amelia si incontrano, dunque, di nuovo (lui a malapena riconosce la sua ex-compagna ed amica) in un albergo, dove la "troupe" della TV ha installato il suo frenetico quartier generale, e si trovano ad essere frastornati e travolti in una incredibile baraonda da una vera legione di partecipanti al programma di Natale: un variopinto campionario di dilettanti, giovani e anziani, di imitatori e tipi bizzarri (un transessuale, un fraticello che fa miracoli, un eroico ammiraglio in pensione e così via). Fred e Ginger, ormai vecchiotti ed abituati a ben diversi ambienti di spettacolo, nonchè ad una puntigliosa preparazione prima di andare in scena con il loro famoso numero, riescono a malapena a provare qualche passo, isolandosi in una delle grandi "toilettes" dell'albergo. Lei ha accettato di rifare quel "tip-tap" soprattutto per rivedere il suo "lui" e Pippo, già abbandonato dalla moglie e poi anche malato, sente riaffiorare in se stesso una nostalgia ed una tenerezza acute per quella donnina ancora vispa e gentile, che amava. Il denaro per la prestazione, che tanto gli premeva, sembra ora passare in second'ordine. Finalmente, un poco ansiosi e preoccupati (ma Amelia è sicurissima che tutto filerà liscio) i due vanno in scena sotto i fari abbaglianti dell'enorme studio televisivo. Mentre già si profila il successo, la luce viene improvvisamente a mancare: nel buio, Pippo propone alla sua Ginger di piantare tutto e tutti e di rinunciare ad un'esibizione che ormai gli appare patetica e vagamente ridicola. Amelia resiste, la luce ritorna e i due ballerini riprendono e concludono tra gli applausi il loro numero. Pippo accompagna alla stazione Amelia: una turbinosa, ma anche affettuosa, parentesi si chiude e i due si salutano, molto probabilmente per sempre.

Note
David di Donatello 1986 per: migliore attore (Marcello Mastroianni), migliore costumista, migliore musicista, Premio Renè Clair a Federico Fellini.

 

Vedi Letteratura Cinema Ginger e Fred
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Biografia
  Galleria immagini
  Opere:
  Letteratura
  Arte
  Costume
  Bibliografia
  Filmografia
  Luoghi Guerriani:
  Santarcangelo di Romagna
  Pennabilli
  Roma
  Russia
  Luoghi della poesia
  Spot tv
  Premi e riconoscimenti
  Dicono di lui:
  85 pensieri
  Pubblicazioni
  Documentari
versione stampa
Sito realizzato con la collaborazione di  
 
Associazione | Tonino Guerra | Attività | Musei | Eventi | Area stampa
© 2007 - Associazione Culturale Tonino Guerra - Via dei Fossi, 4 - 47864 Pennabilli RN - CF 92035480414