Home page
Home | Newsletter | Link | Info e contatti | Mappa del sito | Crediti
English version
Associazione Culturale Tonino Guerra Tonino Guerra Attività dell'Associazione Culturale Tonino Guerra  I musei di Tonino Guerra Gli eventi dell'Associazione Culturale Tonino Guerra Comunicati e rassegna stampa
       
       › Home Tonino Guerra Filmografia C'era una volta  
 
  Locandina C'era una volta   C'era una volta

Anno
1967

Altri Titoli
Cinderella - Italian style
More than a miracle
La belle et le cavalier
Happily ever after

Durata
115

Origine
Francia, Italia

Colore
C

Genere
Fantasy

Produzione
Compagnia Cinematografica Champion, Les Filmsconcordia, Studios Cinecittà

Distribuzione
Interfilm/Mgm - General Video, Cecchi Gori Home Video (Gli Ori)

Regia
Francesco Rosi

Soggetto
Francesco Rosi
Giuseppe Patroni Griffi
Raffaele La Capria
Tonino Guerra

Sceneggiatura
Francesco Rosi
Giuseppe Patroni Griffi
Raffaele La Capria
Tonino Guerra

Attori
Sophia Loren - Isabella Candeloro
Omar Sharif - il principe Rodrigo Fernandez
Georges Wilson - Monszu' il cuoco
Leslie French - Fra' Giuseppe
Dolores Del Rio - principessa madre
Giacomo Furia - un frate
Enzo Cannavale
Carlotta Barilli - principessa superstiziosa
Pietro Carloni
Francesco Coppola
Luigi Criscuolo
Vincenzo Danaro
Gladys Dawson - principessa madre
Pasquale Di Napoli
Giovanni Tarallo
Beatrice Greack
Chris Huerta - stalliere al torneo
Anna Liotti – l'infanta
Francesco Lo Como
Valentino Macchi
Marina Malfatti - principessa devota
Luciano Dimauro
Rosemary Martin - principessa pretenziosa
Fleur Mombelli - principessa altera
Anna Nogara - principessa impaziente
Renato Pinciroli - Carpaccio, primo servo di Rodrigo
Carlo Pisacane - la prima strega
Salvatore Ruvo
Kathleen Saint John
Rita Forzano - principessa avara

Fotografia
Pasqualino De Santis

Musiche
Piero Piccioni

Montaggio
Jolanda Benvenuti

Scenografia
Piero Poletto

Costumi
Giulio Coltellacci

Trama
Rodrigo, un principe spagnolo restio a sposarsi, incontra casualmente una bella e fiera contadina, Isabella, dalla quale si fa preparare sette gnocchi. Poco prima, infatti, San Giuseppe da Copertino aveva consigliato al principe di sposare la ragazza che gli avesse preparato e fatto mangiare sette gnocchi. Ma Isabella ne mangia uno e la profezia di San Giuseppe non si avvera immediatamente. Passerà un po' di tempo, durante il quale Isabella, fatta rinchiudere per punizione in una botte dal principe (in quanto Rodrigo era rimasto paralizzato da una fattura alla quale era ricorsa Isabella), riuscirà a fuggire e a introdursi nella reggia come sguattera. Qui Rodrigo finalmente la ritrova, e, posto dal volere regale di fronte alla necessità di scegliere entro otto giorni la sua sposa fra le sette principesse delle sette province del reame, s'illude di cavarsela imponendo per prova l'abilità delle damigelle nel lavare mucchi di piatti senza romperli, sicuro che la contadinella batterà le smorfiose e inesperte principesse. Ma un raggiro manda a monte il disegno di Rodrigo in quanto è proprio Isabella a rompere più piatti di tutte. Ma Isabella riesce a smascherare il trucco messo in atto da una delle principesse e a sposare il principe Rodrigo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Biografia
  Galleria immagini
  Opere:
  Letteratura
  Arte
  Costume
  Bibliografia
  Filmografia
  Luoghi Guerriani:
  Santarcangelo di Romagna
  Pennabilli
  Roma
  Russia
  Luoghi della poesia
  Spot tv
  Premi e riconoscimenti
  Dicono di lui:
  85 pensieri
  Pubblicazioni
  Documentari
versione stampa
Sito realizzato con la collaborazione di  
 
Associazione | Tonino Guerra | Attività | Musei | Eventi | Area stampa
© 2007 - Associazione Culturale Tonino Guerra - Via dei Fossi, 4 - 47864 Pennabilli RN - CF 92035480414